Mini Countryman 2013: in arrivo motori Euro 6

Piccoli ritocchi interni e motori Euro 6 per la Mini Countryman 2013.

Mini Countryman 2013: in arrivo motori Euro 6

Tutto su: MINI Countryman

di Valerio Verdone

02 novembre 2012

Piccoli ritocchi interni e motori Euro 6 per la Mini Countryman 2013.

A 2 anni dal lancio arriva una versione rivista della Mini Countryman, l’auto che ampliato gli orizzonti del marchio e consentito alla Casa britannica di conquistare un target di clienti diverso. Infatti, grazie alla versatilità delle 5 porte, all’altezza da terra ed alle dimensioni superiori rispetto a quelle del modello a 3 porte, la Mini in versione SUV ha aperto le porte del mondo glamour, tipico della Casa inglese, anche a chi ha maggiori necessità di spazio e vuole un’auto più versatile.

Adesso, la Countryman in versione 2013 è stata rivista in alcuni particolari per essere ancora più accattivante, niente di rivoluzionario intendiamoci, squadra che vince non si cambia, ma piccoli affinamenti interni che migliorano la vita a bordo. Oltre alle bocchette d’areazione nere con anello interno nero lucido o cromato, se si propende per il pacchetto opzionale Chrome Line, troviamo i comandi per gli alzacristalli elettrici sulle portiere e non più al centro della plancia.

Una scelta condivisibile e più intuitiva che, unita ad una rivisitazione dei pannelli porta, accresce il comfort durante i viaggi. Inoltre, il divano posteriore viene fornito in configurazione a 3 posti, ma è possibile ordinarlo anche con 2 posti senza sovrapprezzo. L’esterno invece acquista due nuove tonalità Brilliant Copper metallic e Blazing Red metallic, mentre i pacchetti per personalizzare la vettura verranno semplificati per agevolare la scelta da parte dei clienti.

Disponibile con propulsori benzina e diesel e potenze che vanno dai 90 CV ai 218 CV, la Countryman 2013 è pronta a soddisfare qualsiasi tipologia d’utente e, nelle versioni manuali degli allestimenti One e Cooper, risponde già alle normative Euro 6 che saranno in vigore dal 2014.