Porsche: svelati i futuri piani industriali

Tra i numerosi nuovi modelli che ha in cantiere la Casa tedesca ci sarà anche un inedita supercar con motore centrale.

Porsche 918 Spyder Martini Racing

Altre foto »

In una lunga intervista rilasciata alla stampa internazionale, il CEO di Porsche - Matthias Müller - ha svelato nuovi dettagli sulla linea di prodotti che caratterizzeranno la gamma della Casa tedesca nel prossimo futuro. Nonostante i timori crescenti relativi ad un possibile peggioramento dell'attuale crisi economica che sta investendo tutto il comparto automotive mondiale, la Casa di Zuffenhausen ha deciso che continuerà ad investire sul lancio di nuovi modelli. Le intenzioni della Casa tedesca sembrano quindi ben delineate e confermate dalle parole dello stesso Müller: "Modelli nuovi ed  interessanti sono una parte fondamentale della nostra strategia di crescita."

A breve il Costruttore teutonico lancerà l'inedito crossover di medie dimensioni Macan, realizzato sul pianale dell'Audi Q5 e posizionato - per prezzo, dimensioni e prestazioni - al di sotto dell'apprezzata Cayenne. Müller ha anche accennato al futuro lancio della La Porsche Panamera Sport Turismo, inedita declinazione in chiave ancora più sportiva della quattro porte Panamera, ed evoluzione del concetto di shooting brake, visto la particolare carrozzeria due volumi dotata di cinque portiere, al posto delle classiche tre porte che caratterizzano alcuni modelli di questo particolare segmento, come ad esempio la Ferrari FF. Il manager tedesco ha inoltre confermato che i vertici della Casa stanno seriamente valutando il lancio di una supercar ad alte prestazioni, da posizionare tra la 911 e la futura 918 Spyder. L'inedita supersportiva sfrutterebbe un propulsore centrale e potrebbe avere un prezzo di listino compreso tra i 300.000 e 400.000 euro.

La sfida contro la crisi che Porsche si appresta ad iniziare con così tanta esuberanza, ha ovviamente solide basi. Al contrario della maggior parte delle sue concorrenti, la Casa tedesca si avvia a chiudere un 2012 nettamente in positivo. Nei primi nove mesi di quest'anno, Porsche ha consegnato bben 104.362 vetture in tutto il mondo, contro le 90.972 dei primi nove mesi del 2011 (+14,7%). Nel solo mese di settembre 2012, la Casa di Zuffenhausen ha registrato 11.888 vetture consegnate (+12,6% rispetto a settembre 2011). Il modello più apprezzato della Casa tedesca risulta la Porsche Cayenne, con 6.495 consegne effettuate in tutto il mondo. Un risultato, quest'ultimo, che premia senza ombra di dubbio il modello Porsche più trasversale di sempre, ma anche uno dei più criticati sia per le sue qualità sportive che d'immagine, minate dall'introduzione nella gamma della vettura, delle discutibili, ma parche unità a gasolio.

Se vuoi aggiornamenti su PORSCHE inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 17 ottobre 2012

Altro su Porsche

Porsche: guida autonoma ma con moderazione
Tecnica

Porsche: guida autonoma ma con moderazione

Anche se la tecnologia sarà sempre più presente, le auto della casa di Zuffenhausen saranno auto da guidare.

Nuova Porsche 911 RSR: tutti i segreti della nuova vettura da pista tedesca
Motorsport

Nuova Porsche 911 RSR: tutti i segreti della nuova vettura da pista tedesca

La Casa tedesca svela la sua ultima arma da pista che verrà impiegata nei campionati IMSA e FIA WEC.

Porsche 911 Carrera 4S Cabrio: la prova su strada
Prove su strada

Porsche 911 Carrera 4S Cabrio: la prova su strada

Abbiamo guidato la 911 pensata per viaggiare a cielo aperto ed equipaggiata con il nuovo motore turbo.