Porsche 918 Spyder: al ‘Ring con i colori Martini Racing

La nuova 918 Spyder va all’attacco del tempo della Carrera GT sul celebre circuito del Nurburgring.

Porsche 918 Spyder: al 'Ring con i colori Martini Racing

di Valerio Verdone

31 luglio 2012

La nuova 918 Spyder va all’attacco del tempo della Carrera GT sul celebre circuito del Nurburgring.

Quando è stata l’ultima volta che la livrea Martini Racing è apparsa su una Porsche? Di sicuro in occasione di una competizione e di sicuro abbinata auto leggendarie come la 908, la 917, la 935, la 936 o la 911 nelle varianti RS e RSR. Adesso però la ritroviamo sulla 918 Spyder, la supercar ibrida che la Casa di Zuffenhausen si appresta a lanciare sul mercato.

L’occasione riguarda un tentativo di record sulla pista più difficile e affascinante del mondo: quella del Nurburgring. Con l’animo racing e i colori Martini, la 918 Spyder mira ad abbassare il tempo della Carrera GT girando in meno di 7 minuti e 22 secondi. Per farlo sfrutterà al massimo tutti i suoi 770 CV e l’apporto che i due motori elettrici forniranno al propulsore termico.

Ma non è tutto, questa splendida 918 Spyder con livrea Martini Racing sarà disponibile anche per i pochi fortunati acquirenti della scoperta tedesca per via di un accordo tra la Porsche e la Bacardy & Company Limited. Una notizia che solletica la fantasia degli appassionati e potrebbe prefigurare un nuovo debutto della coppia vincente Porsche-Martini nelle competizioni per le auto a ruote coperte come la mitica 24 Ore di Le Mans.