Nuova Toyota Supra: sarà realizzata con Bmw?

La partnership firmata dai due Costruttori potrebbe dar vita alla nuova generazione della mitica sportiva giapponese.

Nuova Toyota Supra: sarà realizzata con Bmw?

di Francesco Donnici

05 luglio 2012

La partnership firmata dai due Costruttori potrebbe dar vita alla nuova generazione della mitica sportiva giapponese.

La partnership firmata tra Bmw e Toyota sta scatenando un terremoto di “rumors” ed indiscrezioni alquanto interessanti. Secondo l’autorevole Automotive News infatti, l’accordo tra il Costruttore europeo e quello nipponico potrebbe dare vita alla nuova generazione della Toyota Supra, la mitica sportiva prodotta dal 1979 al 2002 e particolarmente apprezzata sul finire degli anni ’90 per le sue prestazioni e la sua guida entusiasmante.

In realtà di una nuova Toyota Supra si era parlato anche nel 2007, in concomitanza con il debutto del prototipo FT-HS, presentato quell’anno al Salone di Detroit e successivamente accantonato a causa della crisi economica che ha coinvolto il comparto automobilistico. Ora però sembra che i tempi siano di nuovo maturi e la Casa dei tre ellissi non sembra voler rimanere dietro alla concorrenza. Ricordiamo infatti che l’acerrima nemica Nissan ha annunciato che nel 2015 lancerà una nuova versione della NSX, in passato diretta concorrente nella supercar firmata Toyota.

Le ipotesi che stanno prendendo piede sulla nuova Toyota Supra sembrano prevalentemente due: la prima smentisce un possibile utilizzo della piattaforma della GT 86, a favore di quella della Bmw Serie 6. Quest’ultima oltre ad offrire una maggiore sportività, consentirebbe di declinare la futura coupè 2+2, anche in un’affascinante versione convertibile. La seconda ipotesi parla invece di un’inedita sportiva targata Lexus – marchio di lusso della Toyota – meno estrema della LF-A e derivata direttamente da prototipo LF-LC, visto all’ultimo Salone di Detroit.

In entrambi i casi, la nuova sportiva della Casa nipponica coniugherà una vocazione marcatamente “racing”, abbinata ad una sofisticata tecnologia ecosostenibile, probabilmente ibrida ed in linea con la filosofia della Casa. Per questo motivo sembra rendere sempre più piede la condivisione della meccanica della Bmw i8, futura sportiva ibrida della Casa dell’elica, ponta a debuttare sui mercati internazionali il prossimo anno ad un prezzo superiore ai 100.000 euro.