Mercedes C63 AMG Performance Studio

Dedicata esclusivamente al mercato giapponese, la sportiva tedesca vanta aggiornamenti estetici ed interni

Mercedes C63 AMG Performance Studio

Tutto su: Mercedes-Benz Classe C

di Valerio Verdone

06 giugno 2012

Dedicata esclusivamente al mercato giapponese, la sportiva tedesca vanta aggiornamenti estetici ed interni

In Giappone gli appassionati non si accontentano mai, sono sempre alla ricerca di qualcosa di esclusivo e particolare, così, anche una AMG con tanto di mandria di cavalli sotto il cofano e un assetto dedicato potrebbe non bastare. Per questo la Casa della Stella a Tre Punte, in collaborazione con il suo reparto sportivo ha dato vita ad una Classe C63 AMG realizzata ad hoc per il mercato del Sol Levante, denominata Performance Studio.

L’esterno presenta una colorazione nero opaco che rende ancora più cattiva questa Classe C. Di nuovo c’è anche lo spoiler posteriore ed un differente impianto di scarico. Ma non è tutto, i cerchi in lega da 19 pollici, anch’essi neri, presentano un bordino rosso che fa pandant con le pinze dei freni della stessa tonalità.

L’interno è un tripudio di pelle e nappa, caratterizzato dall’alternanza di colori rosso e nero e impreziosito da inserti in fibra di carbonio. Per ascoltare la propria musica preferita anche durante le accelerazioni più violente è stato montato un nuovo impianto audio Harman Kardon.

Sotto il cofano non poteva che esserci il muscoloso e selvaggio V8 6.2 con tanto di powerstep che porta a 487 CV la potenza sprigionata. Evidentemente, in Giappone i 457 CV standard non bastano per una versione in serie limitata.