Volvo S60 Polestar, in arrivo l’M3 svedese

Volvo in collaborazione con il reparto sportivo Polestar lancerà nel prossimo futuro il primo di una serie di modelli ad alte prestazioni.

Volvo S60 Polestar, in arrivo l’M3 svedese

di Francesco Donnici

25 maggio 2012

Volvo in collaborazione con il reparto sportivo Polestar lancerà nel prossimo futuro il primo di una serie di modelli ad alte prestazioni.

Il marchio Volvo si è ritagliato nel corso degli anni un’ottima fama di Costruttore di vetture confortevoli e particolarmente orientate alla sicurezza attiva e passiva, senza dimenticare la proverbiale versatilità delle varianti station wagon. Nonostante tutte queste qualità, la Casa di Goteborg manca di una marcata immagine sportiva, che potrebbe aumentare la visibilità e l’appeal del marchio favorendone ovviamente i volumi di vendita. A tal proposito Volvo sarebbe intenzionata a lanciare una nuova serie di versioni sportive dei suoi modelli, sfruttando la collaborazione con il reparto motorsport Polestar, già partner della Casa nord europea nel Campionato dedicato alle vetture turismo.

Le intenzioni del marchio svedese sembrano quindi puntare sulla realizzazione di una intera gamma di vetture con vocazione corsaiola, da contrapporre alle divisioni sportive delle più importanti Case automobilistiche, come ad esempio AMG di Mercedes, Motorsport di Bmw e ai modelli Audi firmati RS. La prima vettura a giovare di questa nuova strategia sarà con ogni probabilità la berlina S60 che, opportunatamente modificata, potrebbe sfidare a viso aperto mostri sacri del calibro di Bmw M3 e Mercedes C63 AMG. In seguito la variante sportiva della S60 potrebbe essere affiancata anche dalla media C30, dotata di un telaio capace di sopportare potenze ben superiori a quelle attuali.

Esteticamente la S60 Polestar riceverebbe tutte le modifiche estetico-aerodinamiche necessarie per trasformare la tranquilla berlina Volvo, ed ovviamente anche la declinazione Station wagon, in un bolide simile a quello impegnato nelle competizioni. Non mancheranno infatti generosi splitter e spoiler incastonati nella parte anteriore e posteriore della vettura, quest’ultima sfoggerà anche un grande estrattore d’aria, completo di quattro scarichi realizzati in acciaio inox

La parte più interessante della vettura però si troverà ovviamente sotto il cofano, dove potrebbe essere installato il potente V8 4.4 litri da 315 CV preso in presto dal SUV XC90 e dall’ammiraglia S80. Questo propulsore viene utilizzato anche dalla sportiva artigianale Noble M600, opportunatamente modificato con l’adozione di due turbo compressore capaci di aumentare la potenza di 600 CV. Ovviamente una potenza simile sembra esagerata per un modello come la Volvo S60, ma una cavalleria di circa 400 CV potrebbe essere la soluzione intermedia ideale per la berlina svedese.