Ferrari 599 GTB HY-KERS a doppio motore elettrico: il video

Al Salone di Pechino 2012, Ferrari espone la 599 GTB HY-KERS a doppio motore elettrico. Un video ne illustra il funzionamento.

Ferrari 599 GTB HY-KERS

Altre foto »

Potente, potentissima, come da tradizione Ferrari. Ma eco-compatibile grazie ad una innovativa soluzione ibrida che potrà costituire l'ossatura della tecnologia di Maranello in un futuro più vicino di quanto sembri. E' il nuovo corso dato da Ferrari alle proprie vetture, da tempo annunciato, partito in anteprima a Ginevra 2010 e, in questi giorni, esposto in una nuova e aggiornata veste al Salone di Pechino 2012.

Le novità del Cavallino presentate alla kermesse sono, sostanzialmente, due: la F12 berlinetta (che con 740 CV è la Ferrari più potente di sempre), e l'evoluzione del prototipo 599 GTB HY-KERS, equipaggiato con un doppio sistema elettrico in posizione centrale che si accoppia all'unità termica. Una soluzione che, sottolineano i tecnici Ferrari, è stata sviluppata con l'obiettivo di contenere consumi ed emissioni (fino al 40% di CO2 in meno) senza rinunciare all'erogazione di potenza.

L'analisi del propulsore, infatti, evidenzia l'equipaggiamento di un motore a 12 cilindri, abbinato a un cambio a doppia frizione a tecnologia derivata dai comandi impiegati in F1, montato alle spalle del motore. Al V12 è accoppiato un motore elettrico, che agisce comandato da una delle due frizioni in modo da assicurare l'erogazione istantanea di potenza, mentre durante le fasi di frenata agisce da generatore di energia cinetica per la ricarica delle batterie al litio. Una tecnologia mutuata chiaramente dalla F1, dove la gestione di coppia, trazione e frenata vengono studiate in funzione dell'erogazione di potenza.

Il secondo motore elettrico, montato anteriormente al V12, viene impiegato per l'alimentazione dei sistemi ausiliari della vettura, attraverso una centralina elettronica che comanda l'energia richiesta per i servocomandi (servosterzo, servofreno), impianto di aria condizionata e sistemi di bordo.

Il sistema HY-KERS a doppio motore elettrico abbinato a un "tradizionale" V12 (una soluzione che potremmo definire "Dual hybrid") è, dunque, una ulteriore evoluzione della tecnologia ibrida che, nei giorni scorsi, abbiamo documentato con una serie di spy photo e di indiscrezioni riguardo alla attesa Ferrari F70, futura super-GT del Cavallino che segue il filone ultraesclusivo di F40, F50 ed Enzo. La vettura, attesa al Salone di Ginevra 2013, adotterà il V12 derivato dalla F12 (in questi giorni al Salone di Pechino), abbinato a un modulo elettrico. La potenza annunciata (seppure a livello di indiscrezioni) si attesterà sui 900 CV, ottenuti sommando i circa 800 del V12 (ulteriormente potenziato) ai 120 dell'unità elettrica.

Se vuoi aggiornamenti su FERRARI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 26 aprile 2012

Altro su Ferrari

Ferrari: celebra i 70 anni con 70 livree speciali
Anteprime

Ferrari: celebra i 70 anni con 70 livree speciali

La Casa di Maranello proporrà 70 colorazioni per ognuno dei 5 modelli in listino

Ferrari: ricorso per la penalizzazione di Vettel nel GP del Messico
Motorsport

Ferrari: ricorso per la penalizzazione di Vettel nel GP del Messico

Il team di Maranello torna all’attacco in seguito alle vicende messicane

Ferrari, Marchionne: dal 2019 una gamma ibrida
Cronaca

Ferrari, Marchionne: dal 2019 una gamma ibrida

Le tecnologie F1 nella produzione stradale: a medio termine la gamma Ferrari (che ha segnato un terzo trimestre da record) sarà benzina-elettrica.