Aston Martin 88 Limited Edition

Al Salone di Pechino, Aston Martin veste all'orientale: espone DBS, Virage e V8 Vantage S "Dragon 88", serie speciali destinate al mercato cinese.

Aston Martin 88 Limited Edition

Altre foto »

Forza, vitalità e potenza: sono le caratteristiche del Dragone, l'unico animale mitologico dello Zodiaco cinese e, quest'anno, in omaggio all'Anno del dragone, fra i "protagonisti" del Salone di Pechino 2012.

In effetti, diverse Case auto si rifanno a questa ricorrenza per la presentazione di serie speciali dedicate a questo segno, e riservate ai new rich cinesi che costituiscono una importante fetta di mercato per l'esportazione. Curiosamente, sembra che si siano messi d'accordo: dalla Jeep Wrangler Dragon Concept alla super-esclusiva Bugatti Veyron Grand Sport "Wei Long 2012". Che questo possa costituire una frivolezza o meno, è in ogni caso un segnale di attenzione da parte dei Costruttori occidentali nei confronti del ricco mercato cinese.

Nemmeno Aston Martin, che in 80 anni di storia ha fatto della sportività di gusto british la propria bandiera, è immune da questa tendenza fatta di dragoni e accenti dorati. Non fosse altro per il fatto che, nei prossimi mesi, aprirà in Cina 11 nuove concessionarie, portandone il numero a 20.

Al Salone di Pechino, il marchio di Gaydon espone tre edizioni speciali, a tiratura ultralimitata, accomunate dalla denominazione "Dragon 88", sviluppate esclusivamente per il mercato cinese.

I visitatori avranno così la possibilità di osservare da vicino i tre modelli Aston Martin... vestiti alla cinese: una DBS, una Virage e una V8 Vantage S. Ciascun modello è stato realizzato con l'intento di mettere in evidenza "Una serie di dettagli che celebrano le qualità mistiche del Dragone", spiegano i portavoce Aston Martin.

Vale a dire: emblemi alati Aston Martin realizzati in oro a 24 carati, dragoni stilizzati ricamati in fili d'oro sui poggiatesta dei sedili anteriori (i quali presentano anch'essi cuciture in oro) e, per il corpo vettura, tre esclusive tinte carrozzeria.

Ogni modello della serie "Dragon" sarà realizzato in 88 esemplari, e rappresenta - secondo i dirigenti Aston - un segno concreto del mercato cinese per il marchio, dove quest'anno debutterà l'esclusiva linea di personalizzazioni "Q by Aston Martin" .

In riferimento a questo, al Salone di Pechino Aston Martin esporrà, oltre alle serie speciali "Dragon 88", anche un esemplare di Rapide appositamente allestito, e ispirato alla dinastia Ming. La vettura evidenzia una inedita tinta carrozzeria in blu Ming, profili laterali a effetto "glaciale", inserti porte e bagagliaio in legno di noce e rifiniture dell'abitacolo in pelle pregiata nelle tinte Falcon Grey e bronzo metallizzato, con ricami di ispirazione Ming.

Se vuoi aggiornamenti su ASTON MARTIN inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 24 aprile 2012

Altro su Aston Martin

Aston Martin Vanquish S: 600 CV al Salone di Los Angeles
Anteprime

Aston Martin Vanquish S: 600 CV al Salone di Los Angeles

Nuova versione alto di gamma per Vanquish: l'aggiornamento al V12 6.0 e un inedito bodykit in carbonio sottolineano l'immagine della Gt di Gaydon.

Aston Martin e Red Bull, insieme per la AM-RB001
Anteprime

Aston Martin e Red Bull, insieme per la AM-RB001

Accelerazione da 0 a 320 km/h in soli 10 secondi per la nuova hypercar progettata da Aston Martin in collaborazione Adrian Newey.

Aston Martin AM-RB 001: hypercar da 900 cavalli
Anteprime

Aston Martin AM-RB 001: hypercar da 900 cavalli

La Aston Martin AM-RB 001, realizzata con il team Red Bull di F1, vanterà un motore capace di sviluppare 900 CV per appena 900 kg di massa totale.