Zagato Mostro powered by Maserati, pronta per Villa d’Este 2015

Presentata ad Arese, presso il circuito rinnovato dell’ex stabilimento Alfa Romeo, la più recente creazione della carrozzeria Zagato.

Zagato Mostro powered by Maserati, pronta per Villa d'Este 2015

di Giorgio Dall'Olio

21 maggio 2015

Presentata ad Arese, presso il circuito rinnovato dell’ex stabilimento Alfa Romeo, la più recente creazione della carrozzeria Zagato.

A ispirare la “Mostro” è la leggendaria Maserati 450S Coupé Zagato soprannominata “Monster”, non per il suo – bellissimo – aspetto, frutto del design dello specialista di studi aerodinamici Frank Constin e allestita a Milano in vista della 24 Ore di Le Mans su richiesta di Sir Stirling Moss, ma per le prestazioni incredibili del 4.5 V8.

Proprio come la sua progenitrice anche la Mostro odierna nasce su una pura meccanica da competizione ma con la possibilità di essere omologata per circolare su strada, proprio come accadeva frequentemente nella seconda metà degli anni ’50.

Le caratteristiche della Mostro odierna invece consistono in una monoscocca in fibra di [glossario:carbonio] accoppiata a una struttura centrale in tubi d’acciaio per creare la cellula dell’abitacolo e a un subtelaio posteriore con funzione di sostegno per il serbatoio carburante, gruppo cambio-differenziale, sospensioni e sistema di scsarico. Sotto al cofano anteriore troviamo il 4.2 V8 Maserati elaborato e cambio con schema transaxle, manuale a sei marce o anche elettroattuato.

Agganciate alla scocca troviamo sospensioni anteriori a doppi triangoli sovrapposti, dotate di sistema molla-ammortizzatore di tipo push-rod interamente regolabile.