Volkswagen E-Bugster Roadster al Salone di Pechino

Al Salone di Pechino 2012 Volkswagen esporrà la Beetle E-Bugster, elettrica in chiave convertibile.

Volkswagen E-Bugster Roadster al Salone di Pechino

di Francesco Giorgi

12 aprile 2012

Al Salone di Pechino 2012 Volkswagen esporrà la Beetle E-Bugster, elettrica in chiave convertibile.

“Scoperta” ed elettrica: la doppia novità Volkswagen sarà svelata in anteprima, nelle prossime settimane, al Salone di Pechino (in programma dal 27 aprile al 2 maggio), in attesa del debutto commerciale previsto per la fine dell’anno.

Si tratta di E-Bugster, concept a zero emissioni basato sulla New Beetle, che già avevamo avuto modo di osservare, a gennaio, al Salone di Detroit. Rispetto al prototipo visto al NAIAS, la E-Bugster che vedremo a Pechino sarà mostrata senza l’hardtop: un’anteprima in chiave “roadster” della Beetle convertibile, che Volkswagen lancerà sul mercato verso la fine del 2012.

Sviluppata seguendo il concetto sportivo dell’attuale New Beetle ma a zero emissioni, la vettura mantiene la stessa lunghezza di quest’ultima (4,28 metri), mentre è più larga di 30 mm (1,83 m) e notevolmente più bassa (90 mm in meno, cioè 1,4 metri contro 1,49). L’estetica della vettura si presenta rinnovata nella forma dei paraurti (all’anteriore si trovano incorporate le nuove luci diurne a Led di forma “a C”; stessa forma al posteriore, dove le luci a Led sono sostituite da catarinfrangenti) e nella parte bassa, che evidenzia nuovi cerchi da 20″ che montano pneumatici 235/35.

Volkswagen E-Bugster, equipaggiata con un motore elettrico da 114 CV e 85 kWh alimentato da batterie agli ioni di litio da 28,3 kWh, viene dichiarata per 170 km/h di velocità massima e 10,9 secondi nell’accelerazione da 0 a 100 km/h.

Da rimarcare il ristretto tempo di ricarica completa, che VW annuncia in appena 35 minuti, grazie al Combined Charging System, innovativo sistema di ricarica plug-in (sviluppato in collaborazione con Audi, Bmw, Daimler, Porsche, Ford e General Motors), che consente la ricarica attraverso una presa di corrente monofase AC, oppure la ricarica ultrarapida DC presso apposite colonnine.

L’autonomia (circa 160 km) viene aiutata dal sistema di accumulo dell’energia cinetica che si attiva ogni volta che il conducente rilascia il pedale dell’acceleratore, o quando viene azionato il pedale del freno.

Insieme alla E-Bugster convertibile, Volkswagen esporrà al Salone di Pechino una versione rinnovata della berlina compatta Lavida, modello sviluppato in collaborazione con l’associata SAIC unicamente per il mercato cinese. Lavida, la cui configurazione attuale – basata sulla Golf IV – è stata lanciata nel 2008, in Cina è il modello più venduto nel proprio segmento: più di 248 mila unità nel 2011.

La terza vettura in esposizione a Pechino sarà la concept Cross Coupé, SUV ibrido che aveva debuttato in veste di prototipo al Salone di Tokyo 2011.