Hawtai B35 SUV: il clone cinese della Cayenne

Hawtai aggiorna il suo SUV B35, clone cinese della Porsche Cayenne, ispirandosi alle nuove Jaguar.

Hawtai B35 SUV: il clone cinese della Cayenne

Tutto su: Porsche Cayenne

di Stefano Fossati

04 aprile 2012

Hawtai aggiorna il suo SUV B35, clone cinese della Porsche Cayenne, ispirandosi alle nuove Jaguar.

I costruttori di automobili cinesi non sembrano avere una grande fantasia nella creazione di nuovi modelli. Infatti, se da un punto di vista della qualità stanno lentamente migliorando avvicinandosi agli standard europei, per quanto riguarda le linee continuano ad ispirarsi abbondantemente (per non dire copiano) ai modelli dei brand più famosi.

Questa volta il clone è il SUV Hawtai B35, che altro non è che la copia della Porsche Cayenne primo modello, anche se in realtà si tratta più di un restyling in quanto il B35 è sul mercato dal 2010. Restyling che, per non perdere la tradizione, presenta particolari già visti e che ricordano fortemente le nuove berline Jaguar.

La novità principale riguarda il frontale che abbandona la grossa griglia radiatore in stile Bentley per acquistarne una in stile Jaguar. Per il resto la forma generale resta quella del precedente modello ispirato, appunto, alla Porsche Cayenne prima versione.

La B35 è disponibile sul mercato cinese sia in versione a trazione integrale che a due ruote motrici con cambio manuale a 5 marce o automatico tradizionale a 4 rapporti. I motori disponibili sono solamente due: un 1.8 turbobenzina da 160 cv o un 2.0 turbodiesel da 150 cv.

L’unica cosa che, fortunatamente per i potenziali acquirenti, non è stata copiata dalla Porsche Cayenne è il prezzo. Infatti la Hawtai B35 è in vendita a 123.700 Yuan contro gli 888.000 di una Cayenne originale; cioè circa 14.800 euro.