Smart Brabus electric drive

Il preparatore di Bottrop presenterà alla manifestazione elvetica la sua interpretazione in chiave sportiva della Smart elettrica.

Smart Brabus electric drive

Tutto su: smart

di Francesco Donnici

01 marzo 2012

Il preparatore di Bottrop presenterà alla manifestazione elvetica la sua interpretazione in chiave sportiva della Smart elettrica.

Provate ad immaginare la sportività firmata Brabus, unita all’ecosostenibilità di una Smart elettrica. Il sorprendente risultato prende il nome di Smart Brabus electric drive, ultima creazione del tuner di Bottrop, pronta a debuttare in prima mondiale nel corso dell’imminente Salone di Ginevra 2012 (8-18 marzo).

Sportiva come tutte le Brabus

Basata sulla seconda generazione della Smart Fortwo ED, in arrivo nelle concessionarie alla fine di quest’anno, la “Brabus electric drive” si riconosce esteticamente per i colori specifici caratterizzati dal verde acceso della cellula di sicurezza “Tridion” che si contrappone alla livrea nera del resto della carrozzeria e per gli speciali cerchi in lega da 16 e 17 pollici, in tinta con il resto della vettura. Come ogni Brabus che si rispetti, anche questa speciale Smart guadagna alcune modifiche aerodinamiche come il piccolo spoiler posteriore, il nuovo splitter anteriore e l’inedito estrattore d’aria che ospita due catarifrangenti, al posto del classico doppio scarico centrale.

Anche l’abitacolo si impreziosisce di numerose modifiche che portano a “respirare” una particolare sensazione di lusso e sportività in questa piccola vettura. Il verde degli esterni viene ripeso dai profili della plancia, del cruscotto e dei pannelli porta, mentre i sedili sono rivestiti in pelle nera con cuciture a vista in contrasto e sfoggiano impressa sui poggiatesta la lettera “B”, simbolo del preparatore teutonico. Anche il volante e il pomello del cambio automatico risultano specifici, con il primo che ospita i paddle dedicati ai cambi marcia.

Più potenza, ma sempre zero emissioni

Ovviamente il kit messo a punto da Brabus non si limita puramente alla parte estetica, ma si sofferma anche sulle performance della vettura che vede aumentare la potenza del proprio propulsore elettrico da 55 a 60 KW, mentre la coppia massima passa da 130 a 135 Nm. Anche l’assetto viene migliorato con nuove sospensioni che abbassano il baricentro di un centimetro, mentre un apposito simulatore di suoni genera il rombo di un propulsore sportivo,  aumentando così la sicurezza per i pedoni e contemporaneamente rendendo la guida più coinvolgente.

Smart e-bike Brabus

Alla kermesse svizzera, il duo Smart-Brabus non si limiterà a presentare la sfiziosa e sportiva Smart elettrica, ma verrà proposta al pubblico anche un’intrigante versione della bici elettrica a pedalata assistita denominata e-bike. Anche questa particolare bici si distinguerà per la livrea bicolore nero-verde e per una dotazione hi-tech  che comprende un impianto frenante con pinze a quattro pistoncini, cerchi in fibra di carbonio e un propulsore elettrico ben più potente di quello utilizzato sulla e-bike standard. Questo motore infatti sviluppa ben 500 W che possono essere scaricati attraverso quattro programmi di marcia, fino a raggiungere una velocità massima pari a 45 km/h.