Citroen C4 Aircross: nuove immagini ufficiali

In attesa del debutto sul mercato previsto per aprile, la Citroen C4 Aircross mostra le sue linee in nuove immagini ufficiali.

Citroen C4 Aircross: nuove immagini ufficiali

Tutto su: Citroën c4 Aircross

di Giuseppe Cutrone

01 marzo 2012

In attesa del debutto sul mercato previsto per aprile, la Citroen C4 Aircross mostra le sue linee in nuove immagini ufficiali.

Citroen ha diffuso nuove immagini ufficiali della C4 Aircross, il crossover che arriverà sul mercato ad aprile nato dalla partnership tra il gruppo PSA e Mitsubishi e derivato dalla dall’omonima berlina francese.

La Citroen C4 Aircross si presenta con dimensioni compatte, caratterizzata com’è da una lunghezza di 4,34 metri, da una larghezza di 1,80 metri e da un’altezza di 1,63 metri. L’abitabilità è assicurata per cinque passeggeri adulti, mentre per i bagagli i tecnici francesi hanno ricavato uno spazio di 442 litri in configurazione cinque posti.

Il design, come si può notare nelle prime immagini ufficiali diffuse qualche tempo fa, riprende il family feeling Citroen e conferisce alla C4 Aircross proporzioni eleganti e una linea al passo con i tempi.

La dotazione si annuncia completa e comprende il navigatore satellitare, l’ESP con sistema di antipattinamento, il sistema di partenza assistita in salita, l’impianto ABS con ripartitore elettronico di frenata, il tetto panoramico in cristallo ad apertura elettrica e il sistema Keyless Access & Start che consente di fare a meno della classica chiave di accensione per avviare il motore.

Offerta in versione 4WD o con due sole ruote motrici, la Citroen C4 Aircross offre una varietà di scelta che per quanto riguarda i motori a disposizione vede la presenza di un’unità a benzina abbinata alla sola trazione anteriore, cioè il 1.6 capace di scaricare una potenza di 115 cavalli e una coppia di 152 Nm in abbinamento al cambio manuale a 5 marce, e due diesel: il 1.6 HDi da 110 cavalli e 270 Nm di coppia e il 1.8 di origine Mitsubishi in grado di fornire una potenza di 150 cavalli e una coppia di 300 Nm.

Tutti i propulsori sono in regola con le normative antinquinamento Euro 5, mentre i due turbodiesel, a differenza del benzina, sono abbinati al cambio manuale a sei rapporti e alla trazione integrale.