Lamborghini: il SUV a Pechino 2012

L'inedito modello debutterà al prossimo Salone di Pechino ed avrà il compito di conquistare il ricco mercato cinese.

Lamborghini LM 002

Altre foto »

Dopo numerosi mesi di smentite e successive conferme, finalmente Lamborghini ha ufficializzato la data del debutto relativa al quarto modello della Casa del Toro, rappresentato da un  SUV sportivo che verrà svelato nel mese di aprile, nel corso prossimo Salone di Pechino 2012.

Erede della LM 002 del 1980, il futuro SUV firmato Lamborghini utilizzerà con ogni probabilità la piattaforma modulare MLB, sviluppata dal Gruppo Volkswagen (proprietario anche del marchio italiano), mentre per quanto riguarda i propulsori è quasi certo l'utilizzo del potente V10 da 5.2 litri opportunamente modificato.

La scelta di presentare questo importante modello in occasione del Salone cinese non è assolutamente casuale, visto che il principale mercato per il nuovo crossover firmato dalla Casa di Sant'Agata bolognese sarà proprio il grande paese asiatico. Ascoltando le parole di Christian Mastro, direttore generale Lamborghini per la regione Asia-Pacifico, si possono comprendere meglio i gusti degli automobilisti cinesi più facoltosi.

Secondo Mastro, i clienti cinesi amano infatti le vetture potenti e dalle dimensioni generose, capaci di racchiudere in una sola vettura prestazioni sportive e molto spazio nell'abitacolo. Tenendo conto dell'importanza sempre maggiore del mercato cinese per il settore automotive europeo è facile capire il motivo per il quale numerosi nobili marchi, come ad esempio Porsche, ma anche Maserati, Bentley e più recentemente Jaguar, si siano impegnati nella realizzazione di automobili che rispondano a queste caratteristiche.

La prima a capire questa nuova tendenza è stata proprio la Casa di Stoccarda, con il lancio della prima generazione della Cayenne. Nel lontano 2003, il primo SUV firmato Porsche era stato accolto con molta freddezza, in particolare dalla stampa specializzata, mentre i risultati commerciali hanno dato ragione al Costruttore tedesco, visto che la Cayenne copre circa il 50% di tutta la produzione Porsche e le liste di attesa in Cina superano addirittura i 12 mesi. Sebbene non si tratti di un SUV, anche la Ferrari ha strizzato l'occhio all'appetibile mercato cinese realizzando la sportivissima FF, una vettura definita Shooting-brake in grado di combinare le prestazioni di una sportiva di razza e la capacità di carico di una station wagon. Infine non si può tralasciare un marchio nobile come la Bentley, pronta ad entrare per la prima volta nel difficile segmento dei SUV sportivi con il debutto di un nuovo modello.

Il nuovo SUV Lamborghini arriverà nella concessionarie della Casa non prima del 2015, una data che risulta decisamente in ritardo rispetto al lancio delle dirette concorrenti, ma che può aiutare il Costruttore italiano a studiare in ogni dettaglio le principali rivali.

Se vuoi aggiornamenti su LAMBORGHINI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Donnici | 24 febbraio 2012

Altro su Lamborghini

Lamborghini Huracan RWD Spyder: una "scoperta" tutta dietro
Anteprime

Lamborghini Huracan RWD Spyder: una "scoperta" tutta dietro

Sotto i riflettori del Salone di Los Angeles, Lamborghini svela la versione a trazione posteriore della Huracan Spyder.

Lamborghini Huracan: tuning by DMC
Tuning

Lamborghini Huracan: tuning by DMC

Body Kit in carbonio e 20 CV in più nel motore

Lamborghini Huracan Performante: il debutto a Los Angeles?
Anteprime

Lamborghini Huracan Performante: il debutto a Los Angeles?

La Casa di Sant’Agata bolognese potrebbe svelare al Salone americano una variante ancora più estrema della Huracan.