Golf 7: ibrida ed elettrica

Volkswagen Golf 7: le versioni ibrida ed elettrica ampliano ulteriormente la scelta nella gamma della compatta tedesca.

Volkswagen Golf GTD

Altre foto »

Giungono nuove indiscrezioni sulla Volkswagen Golf 7, la nuova generazione della due volumi tedesca da sempre ai vertici delle classifiche di vendita in Europa che arriverà sul mercato nei primi mesi del 2013 con l'obiettivo di essere all'altezza delle progenitrici.

Le indiscrezioni odierne sono l'ennesima conferma che, grazie all'adozione della nuova piattaforma modulare MQB (la stessa che darà vita ad altri modelli del gruppo Volkswagen, tra cui la futura Audi A3), la nuova Golf 7 sarà offerta anche in una versione a trazione integrale, mentre pianale e altre parti del modello saranno caratterizzate dall'utilizzo dell'alluminio per contenere il peso e non incidere troppo su consumi, emissioni e prestazioni.

Ibrida, elettrica, a metano

E proprio in tema di prestazioni e rispetto ambientale sono arrivate quelle che forse potrebbero essere definite le novità più interessanti tra le indiscrezioni odierne, cioè quelle relative ai motori che troveranno posto sotto il cofano della Volkswagen Golf 7.

A tal proposito le voci insistono sulla presenza di una Golf ibrida plug-in capace di consumare 4,7 litri ogni 100 chilometri offrendo una potenza di circa 240 cavalli, a cui si aggiungerebbero una versione totalmente elettrica e una alimentata a metano.

Downsizing per i motori tradizionali 

Il capitolo motori offrirà invece diverse unità a benzina di cubatura minore rispetto al passato, in linea con la filosofia del downsizing, una gamma composta da un'unità di 1,4 litri da circa 140 cavalli, mentre al top ci saranno le unità da 1,8 e 2 litri. L'offerta diesel vedrà la presenza di un 2.0 sovralimentato da 180 cavalli che diventano 220 nella versione potenziata destinata alla versione GTD.

Alcune novità riguarderanno anche la futura Volkswagen Golf GTI, per la quale i tecnici pensano al 2.0 benzina da circa 260 cavalli e ad un miglioramento dello sterzo, il quale dovrà offrire sensibilità e precisione di guida per rendere notevolmente più piacevole la variante sportiva della compatta tedesca.

La dotazione comprenderà infine gli ammortizzatori con controllo dinamico del telaio, il cruise control adattativo, il sistema di rilevazione della stanchezza del guidatore, i sensori di parcheggio, uno schermo touchscreen sistemato a centro plancia per la gestione di tutte le funzioni multimediali e il sistema di parcheggio semiautomatico.

Se vuoi aggiornamenti su VOLKSWAGEN GOLF inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Giuseppe Cutrone | 15 febbraio 2012

Altro su Volkswagen Golf

Salone di Los Angeles: nuova Volkswagen e-Golf
Anteprime

Salone di Los Angeles: nuova Volkswagen e-Golf

Anche la versione elettrica di Golf si rinnova: 300 km di autonomia,tempi di ricarica ridotti e una nuova dotazione di bordo. Sarà in Europa nel 2017.

Volkswagen Golf 2017: le immagini del restyling
Anteprime

Volkswagen Golf 2017: le immagini del restyling

La Volskwagen Golf si concede un sapiente restyling che affina l’estetica della vettura e la riempie di sofisticate tecnologie multimediali.

Volkswagen Golf 2017: aspettando il restyling
Anteprime

Volkswagen Golf 2017: aspettando il restyling

Secondo i rumors ci saranno meno versioni e nuovi motorizzazioni.