Ford B-Max al Salone di Ginevra 2012

Proseguono le anticipazioni per la Ford B-Max che sostituirà la Ford Fusion. Confermato il 1.0 turbo a 3 cilindri da 120 CV.

Ford B-Max Concept

Altre foto »

Nuove anticipazioni per B-Max, la "baby monovolume" che Ford presenterà al Salone di Ginevra 2012 e il cui debutto è annunciato per i prossimi mesi. Come avevamo annunciato nei giorni scorsi, il nuovo Mav (Multi Activity Vehicle) di Ford affronta la platea di Ginevra 2012 per la seconda volta: l'anno scorso, B-Max venne esposta come concept, con il compito di illustrare le tendenze stilistiche del progetto destinato a sostituire la anziana Fusion, giunta a fine serie.

La Ford B-Max, che la Casa annuncia come concorrente di Citroen C3 Picasso, Opel Meriva, Renault Grand Modus (solo per citare alcune fra le monovolume di taglia compatta presenti sul mercato), sarà esposta a Ginevra lievemente rivista rispetto alla concept del 2011. Le immagini ufficiali diramate da Ford, infatti, mettono in evidenza una nuova mascherina anteriore (che perde il motivo cromato) e le maniglie porta, più evidenti. Restano confermati, invece, alcuni stilemi inediti, come le porte posteriori ad apertura scorrevole e l'integrazione dei montanti centrali nella struttura delle porte stesse.

Riguardo alla meccanica, B-Max "eredita" dalla Focus il nuovo 3 cilindri turbocompresso, a benzina, da appena 1 litro e 120 CV che appartiene alla famiglia Ecoboost (da noi illustrato nei giorni scorsi). Peculiarità di questo motore, ultimo esempio in ordine di tempo della tecnologia downsizing, la ricerca di soluzioni per ottimizzare la risposta del gruppo motore - cambio in funzione di consumi ed emissioni.

Fra questi, da segnalare lo Stop&Start, EcoMode per la risposta del propulsore in base alle condizioni di guida, l'avvisatore di cambio marcia per "suggerire" al conducente il momento più adatto per passare al rapporto superiore o inferiore, e il dispositivo di accumulo dell'energia cinetica nelle fasi di frenata e durante la marcia in discesa, per la ricarica della batteria senza affaticare l'alternatore. Completa il tutto una elasticità di marcia che si annuncia notevole, per un piccolo motore turbocompresso: il regime di coppia massimo, 170 Nm, viene annunciato su un arco di utilizzo da 1400 a 4500 giri/min.

I dati di consumo ed emissioni rilasciati da Ford sembrano giocare a favore di questa scelta: 4,9 litri di benzina per 100 km (a ciclo medio) e 114 g/km di CO2. L'altra motorizzazione comunicata da Ford che equipaggerà B-Max al momento del lancio è il collaudato 1.6 TDCi da 95 CV. Per questa versione, i consumi e le emissioni annunciati da Ford si attestano sui 4 litri di gasolio per 100 km (a ciclo medio) e 104 g/km di CO2.

Se vuoi aggiornamenti su FORD B-MAX inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Francesco Giorgi | 09 febbraio 2012

Altro su Ford B-Max

Ford B-Max 1.6 105 CV Powershift: la prova su strada
Prove su strada

Ford B-Max 1.6 105 CV Powershift: la prova su strada

Con l’Easy Access Door System ed il cambio automatico è l’ideale per muoversi in città

Ford B-Max: interni "a prova di bambino"
Tecnica

Ford B-Max: interni "a prova di bambino"

Pria di arrivare sul mercato, gli interni della Ford B-Max sono sottoposti a ogni genere di prova per essere all'altezza della "prova bambino".

Ford B-Max: primo contatto su strada
Ultimi arrivi

Ford B-Max: primo contatto su strada

Tutta la magia di un abitacolo che si apre al mondo: la Ford B-Max arriva in Italia con prezzi da 16.250 euro.