Bentley Continental GTC V8 2012

Efficiente ed innovativo, il nuovo V8 limita i consumi salvando le prestazioni.

Bentley Continental GTC V8 2012

di Valerio Verdone

09 gennaio 2012

Efficiente ed innovativo, il nuovo V8 limita i consumi salvando le prestazioni.

Anche la Bentley Continental GTC V8 si rinnova, puntando sull’intramontabile eleganza Bentley e sul nuovo motore da 4 litri che promette una significativa riduzione dei consumi senza penalizzare le prestazioni.

Esteticamente questa versione si differenzia per alcuni particolari come la B Alata di colore rosso, la griglia anteriore verniciata in nero e i tubi di scarico a forma di otto, per il resto ritroviamo tutta l’eleganza delle altre vetture della gamma, a cominciare da un corpo vettura classico e moderno al tempo stesso.

Gli interni presentano il consueto lusso delle Bentley anche se il tono è più sportivo rispetto ai modelli W12 dove la pelle prevale in ogni dettaglio. Tutto questo sottolinea la nuova filosofia costruttiva del marchio inglese che ha sviluppato un V8 da 4 litri più efficiente.

Proprio questo elemento è la vera novità della nuova GTC e rappresenta la rivoluzione che la Casa britannica ha attuato sotto il cofano. Infatti, presenta un sistema in grado di disattivare 4 degli 8 cilindri quando il guidatore procede con  andatura tranquilla e rilassata, che garantisce risposte immediate non appena il pilota spinge sul pedale del gas.

Il tutto è tenuto sotto controllo da un sistema di gestione del motore, denominato EMS, che si avvale di un velocissimo microprocessore 32-bit TriCore. In questo modo si riducono le emissioni e i consumi (circa il 4% in un normale ciclo di guida) mentre le prestazioni rimangono interessanti come testimonia l’accelerazione da 0 a 96 km/h in meno di 5 secondi.