Infiniti: la nuova compatta nascerà dalla Classe A

La nuova segmento C Infiniti sarà basata sulla piattaforma MFA di Mercedes e nascerà in Austria negli stabilimenti Magna Steyr.

Infiniti Etherea

Altre foto »

La versione stradale della Infiniti Etherea Concept avrà un cuore europeo. Il modello entry level del marchio nipponico verrà prodotto nello stabilimento austriaco di Magna Steyr a Graz, a partire dai primi mesi del 2012. Realizzata partendo dalla piattaforma MFA utilizzata per le nuove Mercedes Classe A e Classe B, l'inedita Infiniti arriverà sul mercato pronta a sfidare le rivali Audi A3 e Bmw Serie 1.

Esportata a livello globale, la nuova Infiniti segmento C sarà prodotta al ritmo di 50-60.000 unità all'anno, necessari per raggiungere l'obiettivo di 500.000 unità annue prodotte dall'intero marchio nipponico entro il 2017. La parentele con le vetture tedesche non si limiteranno solo alla piattaforma: oltre a buona parte della componentistica la nuova Infiniti sarà spinta da quattro diverse motorizzazioni a benzina e diesel di origine Mercedes, con architettura a quatto e sei cilindri.

La scelta di attingere dal know-how del costruttore tedesco permetterà ad Infiniti di abbattere drasticamente i costi di ricerca e sviluppo, oltre a ridurre notevolmente i tempi di progettazione e sviluppo.

Se vuoi aggiornamenti su INFINITI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Simonluca Pini | 20 dicembre 2011

Altro su Infiniti

Infiniti Q60 Neiman Marcus: l’edizione speciale per il nuovo catalogo
Ultimi arrivi

Infiniti Q60 Neiman Marcus: l’edizione speciale per il nuovo catalogo

La nota catena di distribuzione di lusso presenta nel suo catalogo natalizio un’esclusiva versione speciale della coupé giapponese.

Infiniti: i prezzi della nuova Q50
Ultimi arrivi

Infiniti: i prezzi della nuova Q50

Infiniti comunica i prezzi della nuova Q50: si parte dai 38.950 euro della 2.2d.

Infiniti VC-T: il primo motore a rapporto variabile di compressione
Tecnica

Infiniti VC-T: il primo motore a rapporto variabile di compressione

Annunciato come un sistema alternativo ai dispositivi di disattivazione dei cilindri, dal Salone di Parigi in poi ha stupito gli addeti ai lavori.