Opel Astra 2010: parzialmente… svelata

Ecco un primo assaggio della nuova versione della Opel Astra. Sei versioni, compresa la sportiva OPC, e in arrivo anche un modello ibrido

Opel Astra 2010: parzialmente... svelata

Tutto su: Opel Astra

di Francesco Giorgi

11 maggio 2009

Ecco un primo assaggio della nuova versione della Opel Astra. Sei versioni, compresa la sportiva OPC, e in arrivo anche un modello ibrido

.

Con l’importante vetrina del Salone di Francoforte in avvicinamento, la Opel ha lanciato, in questi giorni, alcune immagini di quella che sarà la linea della Opel Astra model year 2010.

La protagonista degli scatti fotografici diramati in anteprima è una versione 5 porte, “catturata” in studio con il responsabile del progetto Astra, Marc van der Haegen, e il Dirigente del Reparto Ingegneria della Opel, Laszlo Kreth, fotografati (ad arte) mentre celano alcuni particolari della vettura, come i fari e il cofano anteriore.

La serie di immagini presenta anche un prototipo in fase di prova. Si tratta, anche in questo caso, di “viste” parziali, e in ogni caso di una vettura “carrozzata” con la scocca della serie attuale; ma che possono indicare, a grandi linee, quella che sarà la Opel Astra nuova versione. Interessante, in questo caso, la soluzione utilizzata per i parafanghi, che appaiono molto larghi, in linea con la moda attuale.

Oltre alla berlina 5 porte, i “piani” della Opel prevedono la realizzazione di una coupé, che prenderebbe la sigla GTC, una seconda versione berlina ma a 4 porte, una station wagon e un modello dalla carrozzeria coupé-convertibile dotata di tetto rigido.

Probabilmente ci sarà anche una variante ibrida, con architettura prestata dalla Chevrolet Volt. Comunque sia, la prossima serie della media di Russelsheim sarà inizialmente equipaggiata con una serie di motorizzazioni “tradizionali” a benzina e Diesel, inclusa una nuova famiglia di propulsori 1.4 con turbocompressore a diversi livelli di potenza.

Confermata anche la voce secondo la quale sarà presente la versione sportiva OPC dotata dell’attuale motore 2 litri a 4 cilindri in grado di sviluppare una potenza di 240 CV, da diversi anni la più accreditata rivale per la Volkswagen Golf GTI.