Nissan Juke Nismo

Il reparto sportivo di Nissan prepara per l’imminente Salone casalingo una succulenta versione sportiva del Suv compatto Juke.

Nissan Juke Nismo

di Francesco Donnici

29 novembre 2011

Il reparto sportivo di Nissan prepara per l’imminente Salone casalingo una succulenta versione sportiva del Suv compatto Juke.

Nismo, reparto che cura i modelli più spinti della Casa giapponese Nissan, ha realizzato una speciale versione del SUV compatto Juke che debutterà la prossima settimana in occasione del Salone di Tokyo.

A differenza della radicale Juke-R, realizzata utilizzando il potentissimo V6 bi-turbo 3.8 litri da 480 cavalli della coupé GT-R, la Nissan Juke Nismo nasce come uno studio maggiormente realistico, destinato a diventare nel prossimo futuro la variante di punta dell’apprezzato crossover compatto nipponico. Infatti, se la Juke-R verrà realizzata in soli due esemplari, questa variante Nismo sarà costruita in serie andando ad arricchire la fortunata gamma della Juke con un modello dalle spiccate attitudini sportive, ma al contrario della versione R, destinata ad un più ampio bacino d’utenza.

La concept progettata e realizzata dalla Nismo sfoggia una candida livrea incattivita da numerosi dettagli rosso fuoco che tracciano un lungo profilo nella parte bassa della vettura ed impreziosicono le calotte degli specchietti retrovisori. La Juke Nismo riceve inoltre un nuovo paraurti anteriore estremamente bombato che ospita una nuova griglia, un pronunciato labbro inferiore e inediti fari fendinebbia. Le fiancate guadagnano nuovi profili aerodinamici, mentre la vista posteriore riceve un generoso alettone sul lunotto e un nuovo estrattore d’aria che ingloba il doppio scarico laterale in acciao inox. L’aggressività della vettura viene inoltre sottolineata dall’assetto ribassato che si unisce ai nuovi cerchi in lega da 19 pollici a 10 razze, avvolti da pneumatici ad alte prestazioni.

Gli interni rimarranno avvolti nel mistero, almeno fino all’apertura del Salone Giapponese. Stesso discorso per quanto riguarda la parte meccanica: l’unica cosa certa e che gli ingnegneri della Nismo utilizzeranno come base di partenza il potente e compatto 1.6 litri turbo a benzina da 190 CV e 240 Nm di coppia massima che verrà oppurtunatamente potenziato per l’occasione. L’abbondante cavalleria verrà scaricata sull’affidabile trazione integrale inseribile, mentre per quanto riguarda il cambio è probabile l’utilizzo della collaudata trasmissione a variazione continua CVT, dotata di funzione sequenziale.