Alfa Romeo al Motor Show di Bologna 2011

Cambio TCT, Giulietta GPL Turbo e e MiTo TwinAir saranno le novità in arrivo allo stand del Biscione a Bologna.

Alfa Romeo al Motor Show di Bologna 2011

di Simonluca Pini

22 novembre 2011

Cambio TCT, Giulietta GPL Turbo e e MiTo TwinAir saranno le novità in arrivo allo stand del Biscione a Bologna.

Alfa Romeo si presenta al Motor Show 2011 all’insegna del rispetto dell’ambiente e del piacere di guida. Il costruttore di Arese svelerà a Bologna la Giulietta bi-fuel benzina/GPL spinta dalla motorizzazione 1.4 Turbo da 120 cavalli e le nuove versioni 2.0 JtdM 170 Cv e 1.4 Multiair 170 Cv con cambio doppia frizione TCT. Tra le novità presenti allo stand Alfa Romeo non mancherà la MiTo MY 2011 abbinata al motore Twinair 0.9 litri 85 cavalli e la rinnovata Quadrifoglio Verde 1.4 MultiAir 170 Cv, con sospensioni elettroniche Alfa Active Suspension gestite dal selettore DNA. Assente invece la 4C Concept: il pubblico però potrà scoprire in forma virtuale la supercar del Biscione grazie ad un schermo da 100 pollici all’interno dello stand.  

Alfa Romeo Giulietta 1.4 GPL Turbo

Addio impianti a gas aftermarket per l’Alfa Romeo Giulietta. Al Motor Show di Bologna, in programma dal 3 all’11 dicembre 2011, Alfa presenta la nuova Giulietta 1.4 GPL Turbo.  Disponibile in abbinamento agli allestimenti base, Progression e Distinctive, la cinque porte del Biscione è spinta dalla motorizzazione 1.4 TB da 120 cavalli e 206 Nm di coppia massima, capaci di assicurare una velocità massima di 195 km/h e uno scatto da 0 a 100 km/h coperto in 10,3 secondi. Grazie alla presenza dell’impianto a GPL con serbatoio da 38 litri di forma toroidale posizionato nel vano della ruota di scorta, la Giulietta Bifuel assicura un calo delle emissioni nocive fino al 15% in meno di anidride carbonica, fino al 20% in meno di monossido di carbonio e fino al 60% in meno di idrocarburi incombusti, oltre al forte risparmio dal distributore.

A differenza di una trasformazione after-market, il motore della Giulietta a GPL è stato totalmente riprogettato per l’integrazione con l’impianto a gas. In pratica questo propulsore adotta una testata con valvole e relative sedi realizzate con geometrie e materiali ottimizzati per il funzionamento a GPL, è dotato di un sistema di aspirazione specifico e di tutti i relativi cablaggi elettrici supplementari già integrati ed è stata progettata una nuova centralina capace di gestire benzina e gpl; inoltre l’impianto a gas viene installato direttamente in fabbrica. All’accensione la vettura si avvierà sempre a benzina  e una volta raggiunte le condizioni ottimali, il passaggio all’alimentazione a gas sarà automatico. Grazie ad un pulsante sul tunnel centrale si potrà passare in marcia da un carburante all’altro mentre in caso di esaurimento del gas l’impianto passerà automaticamente all’alimentazione a benzina.

Alfa Romeo MiTo bicilindrica

Attesa nelle concessionarie entro i prossimi mesi, Alfa Romeo porta a Bologna la motorizzazione Twinair Turbo da 85 cavalli sotto il cofano della MiTo Model Year 2011. Vincitrice del premio “International Engine of the Year 2011” la motorizzazione bicilindrica è in grado di erogare tra il 10% e il 25% in più di coppia se confrontato con i motori benzina attualmente in gamma da 105 e 78 CV. Oltre alla novità sotto il cofano, la MiTo TwinAir esposta a Bologna propone la nuova esclusiva tinta di carrozzeria metallizzata Nero Ametista, un nuovo design dei cerchi in lega leggera e un ambiente interno completamente rinnovato.

No votes yet.
Please wait...