Cadillac XTS

Presentata a Los Angeles la Cadillac XTS, berlina di lusso e tecnologica in vendita in America nel 2012. Motore V6 da 3,6 litri e trazione integrale

Cadillac XTS

Altre foto »

E' stata presentata al Salone di Los Angeles la nuova berlina di lusso Cadillac XTS, che giungerà nelle concessionarie americane e canadesi nella primavera del 2012.

Il lusso secondo Cadillac

La nuova Cadillac è stata studiata per offrire un abitacolo di grandi dimensioni, offrendo uno spazio interno maggiore rispetto alle auto medie di lusso. Questa vettura è paragonabile alle berline di dimensioni maggiori, soprattutto per i sedili posteriori, dove lo spazio per le gambe è di 1.016 mm, quasi dieci centimetri in più della Bmw serie 5 e della Mercedes-Benz classe E, e circa cinque centimetri più della Audi A6.

Per quanto riguarda il vano di carico, la Cadillac XTS grazie ai suoi 509 litri supera le concorrenti di dimensioni medie e grandi: più delle Audi A6 e A8L, BMW serie 5 e 7 e Mercedes-Benz classe E e S.

Elementi multidimensionali inseriti nella carrozzeria, tra cui la griglia, i gruppi ottici anteriori e l'utilizzo di accenti luminosi, contribuiscono a garantire alla XTS una presenza e una attenzione al dettaglio che non si trovano su alcuna Cadillac che l'ha preceduta. Ci sono elementi che sottolineano le proporzioni lunghe e affusolate e un gradito ritorno alle storiche Cadillac.

Posizionata direttamente al di sopra della CTS nella nuova gamma Cadillac, la XTS monta un motore a iniezione diretta da 3.6 litri (305 CV) ed è dotata di un avanzato sistema di trazione integrale. La trasmissione è automatica Hydra-Matic 6T70 a sei velocità.

Tecnologia e sicurezza senza compromessi

Sulla nuova berlina è presente il Cadillac CUE (Cadillac User Experience), una interfaccia utente altamente personalizzabile, che unisce design intuitivo, controlli e comandi per informazioni presenti per la prima volta nel mondo dell'auto. Gli elementi fondamentali del CUE sono lo schermo di serie da otto pollici (203 mm) nella consolle centrale, il faceplate sotto lo schermo e i comandi al volante. Il CUE è dotato di numerose funzionalità presenti per la prima volta nel settore auto, tra cui icomandi capacitivi con sensori di prossimità, il riconoscimento dei gesti e della voce naturale.

Disponibile esclusivamente sulla Cadillac XTS, il quadro strumenti riconfigurabile da 12,3 pollici (312 mm) è caratterizzato da un display grafico dai colori vivaci, che può essere personalizzato scegliendo un layout tra i quattro disponibili, per avere solo le informazioni indispensabili o tutte quelle disponibili.

La tecnologia viene utilizzata per una serie di funzioni di sicurezza avanzate, basate sulla strategia di "controllo e allerta" che amplia la visibilità intorno al veicolo. Aiuta chi guida a identificare possibili situazioni di incidente e interviene addirittura se la minaccia appare più vicina, con vari livelli di allarmi visivi, acustici e tattili (vibrazioni).

Gli allarmi comprendono il Safety Alert Seat che vibra nella parte destra o sinistra in funzione della posizione del pericolo imminente. Le funzionalità attive, come l'Automatic Collision Preparation, assumono il comando se la minaccia è imminente o se chi guida non reagisce agli allarmi precedenti.

Due sono i pacchetti di sicurezza Enhanced Safety Strategy (ESS) disponibili per la XTS, ed offrono due livelli di protezione, di controllo e allerta. Dal Lane Departure Warning al sistema di avviso angolo cieco laterale; dai freni automatici anteriori e posteriori, all'Automatic Collision Preparation.

Trazione integrale e sospensioni "magnetiche"

La trazione integrale intelligente Halde, con differenziale autobloccante a gestione elettronica che divide la coppia tra le ruote posteriori, si accompagna all'avanzata sospensione anteriore HiPer Strut e agli ammortizzatori con taratura in tempo reale del Magnetic Ride Control, per garantire alla XTS maneggevolezza e una guida sicura, stabile e comoda.

Il Magnetic Ride Control garantisce un perfetto controllo dei movimenti della carrozzeria "leggendo" la strada ogni millisecondo e cambiando impostazione degli ammortizzatori in soli cinque millisecondi. Il sistema sostituisce i tradizionali ammortizzatori meccanici a valvole con ammortizzatori a controllo elettronico riempiti di fluido magnetoreologico che contiene minute particelle di ferro. In presenza di carica magnetica, le particelle di ferro si allineano e modificano istantaneamente la resistenza degli ammortizzatori.

Se vuoi aggiornamenti su CADILLAC inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Luca Gastaldi | 16 novembre 2011

Altro su Cadillac

Cadillac: il lento declino del mito americano del lusso
L'opinione

Cadillac: il lento declino del mito americano del lusso

In un mercato in cui i brand del lusso non hanno conosciuto crisi, Cadillac continua ininterrottamente il suo declino dal 2013.

Cadillac XT5 e CT6, svelati i modelli per l’Europa
Anteprime

Cadillac XT5 e CT6, svelati i modelli per l’Europa

I due nuovi modelli di Casa Cadillac arriveranno nelle concessionarie europee il prossimo 5 settembre.

Cadillac ATS-V, protagonista al Salone Parco Valentino
Eventi

Cadillac ATS-V, protagonista al Salone Parco Valentino

La sportiva di Cadillac da 455 CV sarà una delle protagoniste del Salone Auto di Torino Parco Valentino.