Hyundai Eon: per conquistare l’India

La Casa Coreana va alla conquista del mercato indiano con la piccola Eon da 814cc.

La Hyundai parte all'assalto dell'India con una citycar dai consumi contenuti e una dotazione hi-tech. Dopo il crescente successo sul mercato europeo, la Casa coreana amplia i suoi orizzonti ed ha tutte le carte in regole per replicare i risultati del Vecchio Continente.

La sua arma per il mercato indiano si chiama Eon, e riproduce in piccolo il design ad onda fluida tanto apprezzato in Europa. In particolare spiccano i fari e i paraurti sporgenti, ma non dispiace nemmeno il disegno del finestrino posteriore che slancia la fiancata. Pratica nella sua configurazione a cinque porte, ha un aspetto gradevole e pratico allo stesso tempo.

All'interno troviamo alzacristalli elettrici, presa USB, collegamento per l'iPod e l'airbag frontale per il passeggero: la prima ad averlo in questa classe di vetture sul mercato indiano.  Mentre sotto il cofano è nascosto un motore a benzina da 814cc, coadiuvato da un cambio manuale a 5 marce, che sviluppa 56 CV e 75Nm e promette consumi contenuti nell'ordine dei 4,7 litri per 100 km.

Se vuoi aggiornamenti su HYUNDAI inserisci la tua e-mail nel box qui sotto:
di Valerio Verdone | 17 ottobre 2011

Altro su Hyundai

Hyundai i30 2017 CRDi 110 CV: la prova su strada
Prove su strada

Hyundai i30 2017 CRDi 110 CV: la prova su strada

Abbiamo provato la nuova Hyundai i30 2017 con il motore 1.6 diesel che sarà il più venduto in Italia. Ecco pregi e difetti della nuova coreana.

Nuova Hyundai i30 Wagon: svelata al Salone di Ginevra 2017
Anteprime

Nuova Hyundai i30 Wagon: svelata al Salone di Ginevra 2017

La nuova i30 wagon offre uno stile elegante e versatile che nasconde una capacità di carico ai vertici della categoria.

Hyundai FE Concept: crossover a idrogeno al Salone di Ginevra
Concept

Hyundai FE Concept: crossover a idrogeno

Nuovo capitolo nello sviluppo di engineering relativo alla tecnologia fuel cell secondo Hyundai, che programma una lineup eco friendly entro il 2020.