Fiat Freemont 4×4 al Salone di Francoforte

Presentato al Salone di Francoforte 2011 il Fiat Freemont 4×4 con trazione integrale.

Fiat Freemont 4x4 al Salone di Francoforte

Tutto su: FIAT Freemont

di Luca Gastaldi

15 settembre 2011

Presentato al Salone di Francoforte 2011 il Fiat Freemont 4×4 con trazione integrale.

Dopo il lancio ufficiale avvenuto in anteprima mondiale al Salone di Ginevra nel marzo scorso, Fiat Freemont si presenta all’esposizione del Salone di Francoforte con la novità della trazione integrale AWD. Il primo modello nato dal matrimonio italo americano Fiat-Chrysler amplia così la sua gamma di offerte con questa nuova versione a quattro ruote motrici che sarà disponibile già dal mese di ottobre nelle concessionarie.

La Fiat Freemont 4×4 abbina alle motorizzazioni 2.0 diesel Multijet 2 da 170 CV e 3.6 benzina V6 da 280 CV, entrambe con cambio automatico a 6 marce. Si tratta di un sistema tecnicamente sofisticato ma di semplice utilizzo che consente di controllare la vettura anche in condizioni estreme.

Di tipo “on demand”, la trazione integrale AWD del Freemont è dotata di una centralina elettronica che, tramite sensori di slittamento, rileva l’aderenza delle quattro ruote e decide quando trasmettere trazione alle ruote posteriori. Le possibilità di intervento sono previste in caso di fondi a bassa aderenza (fango, neve, ghiaccio…) per garantire maggiore trazione, oppure in caso di fondi asfaltati per garantire trazione aggiuntiva e maggiore sicurezza nella percorrenza di curva.

Durante le condizioni di guida normali, sul Fiat Freemont 4×4 la trazione è trasmessa solamente alle ruote anteriori. Il sistema funziona ottimizzando la trazione e la guidabilità grazie ai controlli preventivi e di slittamento e grazie agendo sulla guidabilità a velocità moderata. Per quanto riguarda i primi, il sistema agisce senza considerare lo slittamento delle ruote ma analizzando l’azione del guidatore sul pedale del gas. Se si richiede molta potenza, la trazione AWD si attiva automaticamente trasferendo un’alta percentuale di potenza alle ruote posteriori.

Il sistema AWD, infine, è usato per ottimizzare la dinamica del veicolo. Su Fiat Freemont 4×4, la centralina controlla la coppia sulle ruote posteriori per migliorare la guidabilità anche tra i 40 e i 105 Km/h. In questa fascia di velocità, il sistema utilizza la coppia per le ruote posteriori in curva e in accelerazione per rendere più facile la sterzata e la guidabilità più neutrale. Questo obiettivo viene raggiunto attraverso il sistema di controllo elettronico, preferibile rispetto ai giunti viscosi che trasferiscono la coppia alle ruote posteriori solo dopo un certo grado di slittamento dell’anteriore rispetto al posteriore.